02
Ago
07

Fate parlare il vostro Ubuntu

Avete mai sentito la voce del vostro Ubuntu?
Prima di farlo parlare, dobbiamo installare una piccola dipendenza:

Attenzione: quando digitate i codici immeteteli nel terminale a mano, non fate copia ed incolla, perchè wordpress ha la formatazione sbagliata.

apt-get install alsa-oss

Adesso siamo pronti. Basta digitare:

aoss espeak -vit “Ciao sono B22J”

La sigla “it” nell’opzione “-vit” sta per italiano.
Potete guardare la lista delle lingue disponibile digitando semplicemente:

Attenzione all’opzione “–voices” perchè ci sono due trattini precedenti la voce “voices” non uno come mostra wordpress.

aoss espeak –voices

Se volete leggere il testo scritto in un file basta aggiungere l’opzione “-f” e specificare il file:

aoss espeak -vit -f Ciao

Ciao è il nome del file di testo.
Se invece volete salvare l’output nel formato audio wav, al posto di pronunciarlo direttamente bisogna aggiungere l’opzione “-w” e scrivere il nome del file in cui salvarlo:

aoss espeak -vit -w audio.wav “Ciao sono B22J”

In questo esempio ho salvato l’output di Ciao sono B22J in un file che ho chiamato audio.wav.

Annunci

20 Responses to “Fate parlare il vostro Ubuntu”


  1. agosto 2, 2007 alle 11:18 am

    Utilissimo per mettere i capitoli di storia sul lettore Mp3! LOL! 😆
    Grande B22J, spero che questo post segni il grande ritorno! 😀

  2. agosto 2, 2007 alle 12:23 pm

    @ Lazza, LOL. 😀
    Lo spero anchio. 🙂

  3. 3 no1globe
    agosto 2, 2007 alle 1:17 pm

    Cioè vorrei dire…!!!!!!!!!!!!!!

    Spassosissimo come intervento :mrgreen:
    Appena possibile lo provo se riesco a capirci qualcosa 😆

    SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!! Vogliamo il graditissimo ritorno di B22J 😉

    Byez!

  4. 4 arciere
    agosto 2, 2007 alle 4:38 pm

    Molto bello!!!
    Ma come faccio a farlo parlare quando parte Ubuntu…..
    sarebbe interessante essere salutati…..

    ciao e grazie

  5. agosto 2, 2007 alle 4:50 pm

    Forte! Ecco con cosa hanno fatto il corso “Impara a bestemmiare con il computer” lol! 😀

  6. 6 ercoppa
    agosto 2, 2007 alle 4:51 pm

    si ma più che aoss uno deve installare espeak

  7. agosto 2, 2007 alle 5:07 pm

    @ arciere, aggiungi il comando a Sistema > Preferenze > Sessioni. 😉

  8. agosto 2, 2007 alle 5:54 pm

    Un po’robotico ma molto carino!!

  9. 10 innovatel
    agosto 3, 2007 alle 6:45 am

    I capitoli di storia in mp3? ma nooooo … ti prego …. 😦

    Son curioso di provarlo … prima o poi 🙂

  10. 11 ciscofischio
    agosto 3, 2007 alle 9:40 am

    scusate ma non riesco a fargli leggere file .pdf! Legge solo file di testo ? e quali estensioni?
    grazie

  11. agosto 3, 2007 alle 9:42 am

    @ Ciscofischio, legge i file di testo scritti con gedit o con vari blocknote.

  12. agosto 3, 2007 alle 9:46 am

    Sì la conosco…la eSpeak la uso anche io (su windows però, per ora) non è ottima come qualità se la paragoni con la Loquendo o altra roba commerciale, però… Per me che sono non vedente è utilissima anzi GRAZIE di questo post, significa che a ottobre quando esce la ubuntu nuova(ora non ne ho la possibilità proprio) la installo, così lo screen reader Orca parlerà in italiano, finalmente! Per adesso, la ubuntu che ho provato io – edgy – parlava solo in inglese 😦 La installerò a ottobre perché ho bisogno per il mio modello di Braille, di BRLTTY 3.8 e sulla feisty c’è il 3.7. Ciao e grazie. PS ho letto la notizia sugli RSS di ziobudda.net e allora son venuta a commentare qui… e viva wordpress – lo uso anch’io.

  13. agosto 3, 2007 alle 5:02 pm

    Wow… ottima utility! Peccato per l’estensione .wav che non rende il software completamente open! 😀

    O si può salvare anche in mp3? o_0

  14. agosto 5, 2007 alle 10:49 am

    @Piplos: .wav .mp3 …. per essere completamente open non sarebbe meglio un .ogg? 😀

  15. agosto 16, 2007 alle 9:49 am

    @ Piplos, il formato di file non fa l’open o il closed. 😉
    Mp3 è più chiuso di wav, e comunque se posso farti un altro esempio: Gimp è open ma salva in Psp.

  16. 17 Big_Smoke
    febbraio 1, 2008 alle 2:32 pm

    per semplificare le operazioni ho creato questo piccolo script in bash…
    Source:
    http://nopaste.ns-linux.org/?NWY0ZD


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




agosto: 2007
L M M G V S D
     
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Archivi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: